Giro della Corsica in kayak - PREPARAZIONE AL VIAGGIO: IL CORSO DI SICUREZZA

L’idea primordiale e timida di fare il giro della Corsica può prendere forma. Altri kayakers prima di me l’hanno circumnavigata, anche in solitario. Non sarei né il primo né l’ultimo. Probabilmente sarei l’unico a circumnavigarla in solitaria dopo soli 7 mesi dalla prima esperienza con un kayak da mare. Sono un po’ folle. Ma  questo già lo so! [...]
Prima però voglio imparare le manovre di sicurezza per uscire e rientrare dal kayak in caso di capovolgimento. Si tratta di manovre assolutamente indispensabili se si vuol navigare in sicurezza da solo e per lunghe tratte. Contatto l’istruttore Federico Fiorini e insieme decidiamo di fare il corso poco prima della partenza, in modo da sfruttare il viaggio fino al Circeo per arrivare poi a Livorno e prendere il traghetto per Bastia. Parto il pomeriggio del 22 Luglio, portando in auto il kayak e tutta l’attrezzatura per il giro della Corsica. 
 

In serata arrivo sul Circeo e nei seguenti due giorni completerò il corso nella splendida cornice del lago di Sabaudia


 e del Circeo.


Oltre alle uscite bagnate e agli autosalvataggi, ci sarà spazio anche per provare le prime surfate ed i primi atterraggi con onda sul litorale di Sabaudia.


Dormo, grazie all’interessamento di Federico, in uno dei tendoni 


predisposti nella sede della Scuola di Vela e Navigazione di Sabaudia, www.scuolavela.it, che ringrazio per la cortese ospitalità.
Prima della partenza per Livorno Federico prova a sconvolgermi le idee sulla distribuzione dell’attrezzatura e dei pesi nei gavoni. Ci riuscirà alla grande, anche grazie alla mia totale mancanza di esperienza di carico del nuovo kayak. Rimango interdetto a lungo ma cerco di ricordare il più possibile della sistemazione che mi propone. Dopo la foto ricordo obbligatoria,


carico il kayak sull’auto e mi congedo. Domattina alle 6 inizia l’imbarco sul traghetto e la cosa che mi preoccupa di più è trovare un parcheggio gratuito vicino al porto dove posteggiare l’auto fino al mio ritorno. Mi devo muovere. Durante il viaggio mi sento telefonicamente con Giacomo Della Gatta, un esperto kayaker che ho conosciuto su internet tramite il suo sito www.kayakexplorer.com e che nel 2006 compì la circumnavigazione della Corsica in solitaria. Mi darà preziose informazioni su quello che mi aspetta e per questo lo ringrazio tantissimo. Finalmente sono pronto. Che l’avventura abbia inizio.

1 commenti so far

sai cosa? quando hai tempo (se non lo hai già fatto da altre parti poichè sto leggendo il tuo sito da poco) sarebbe indispensabile, per una come me che non sa quasi nulla di Kayak, avere un elenco - e indirizzi internet - del materiale che ti sei portato/acquistato.
Utile anche, sapere come hai disposto l'attrezzatura nei gavoni.
Lo so esagero un po'. Tuttavia sono info necessarie.
ciao Sonia


EmoticonEmoticon